15.02.2011 - ore 12.54
Aids, più colpita l’Italia del Nord

Il tasso di letalità per Aids in Italia è sensibilmente diminuito negli ultimi anni dopo aver raggiunto nella seconda metà degli anni ’80 livelli superiori al 90 %, attestandosi al 9% nel 2008. Nella tabella a fianco Casi di Aids in Italiasi può osservare la rappresentazione dell’andamento dei casi di aids nell’arco di tempo compreso tra il 1982 ed il 2008; come si vede a partire dal 1995 il fenomeno è in attenuazione. Le regioni dove il fenomeno è più accentuato sono soprattutto le regioni centro settentrionali.Aids per regione



Se ti è piaciuto questo articolo condividilo con i tuoi amici e clicca su mi piace.

Potrebbe interessarti anche:

Hiv: Emilia Romagna e Lazio record per nuove diagnosi

Emilia Romagna e Lazio detengono il non invidiabile record per tasso annuale di incidenza delle nuove...

Aids, allarme prevenzione: in Italia 1 sieropositivo su 4 non sa di esserlo

Da ieri sono passati esattamente trent'anni dalla prima “ufficiale” epidemia di Aids. Era infatti...

Hiv: 165mila sieropositivi in Italia, 1 su 4 non lo sa. Più casi in Lombardia

L'Hiv continua a diffondersi in Italia: anche nel 2010 migliaia di persone sono cadute nella rete del...

AIDS: lanciata nuova campagna negli Stati Uniti

L'AIDS non è finito, e l'attenzione va tenuta sempre alta. Per questo negli Stati Uniti è partita una...

Thumblated Related Post

Scrivi un commento:

| Sei un nuovo utente? Registrati per lasciare un commento

Il network di

logo Federanziani
logo Figli e Famiglia il Giornale del web logo FamilyTV
Compendio SIC

Il Compendio SIC è realizzato in collaborazione con:

logo Università Cattolica logo Federfarma logo CEIS logo Farmindustria logo fimmg logo unime logo Luiss